I Tratturi del Molise

I Tratturi e le Vie del Culto

Le Chiese lungo i Tratturi Molisani

Il Molise rappresenta la Regione con più ampie tracce storiche riguardanti i Tratturi.
Dei 3600 km totali dei Tratturi, circa 450 km percorreva il Molise. Si possono ancora trovare i “trulli” in pietra a secco, ricovero dei pastori, taverne, Chiese sorte lungo i percorsi.
La Transumanza ha dato concretamente e simbolicamente forma al territorio Molisano, trasformandone l’aspetto e determinandone le vie di attraversamento. Ha lasciato ricoveri, stazzi, edicole votive e Cappelle lungo i cammini tratturali oltre ad un diffuso patrimonio immateriale fatto di gesti, conoscenze e credenze locali.
È infatti un viaggio che ha lo scopo di far conoscere gli ambienti, la storia e le testimonianze architettoniche della Transumanza in Molise, questo cammino offre anche la possibilità di conoscere il patrimonio storico-architettonico fra i più bei centri del Molise.
Un aspetto importante è proprio quello relativo alla religiosità nel mondo pastorale, una religiosità a cui si aggiungono leggende e tradizioni popolari, anche perché la vita pastorale è più contemplativa rispetto alla società agricola.
Presso le aree di sosta, situate in luoghi pianeggianti e ricchi di acqua, vi era anche una piccola Chiesa, di struttura molto semplice, ma punto di riferimento per la religiosità e per la cultura di quanti vi transitavano.
Le Chiese precedute da un portico nel quale trovava posto anche una fontana, costituivano anche un ricovero per i viandanti.
Lungo i Tratturi si incontrano beni, naturalistici, architettonici e monumentali, come le Chiese, di grande importanza.