I Tratturi del Molise

I Tratturi e le Vie del Culto

Le Chiese lungo il Tratturo L'Aquila-Foggia

San Giacomo degli Schiavoni (CB)

Chiesa SS. Rosario

La Chiesa SS. Rosario è nel Comune di San Giacomo degli Schiavoni, ed è la sede dell’unica Parrocchia del Comune. In origine questo territorio era abitato dai Cavalieri Templari, ordine fondato nel XII secolo al tempo delle Crociate. Si trattava di un casale che si trovava sul colle oggi chiamato Contrade delle Piane nelle vicinanze del Tratturo L’Aquila-Foggia. Gli abitanti erano un popolo pacifico dedito alla coltivazione dei campi, all’allevamento del bestiame e alla pastorizia. Nel 1404 Termoli con il casale di San Giacomo, viene acquistato da Francesco De Riccardis, Maresciallo del Regno di Napoli, e rimane feudo dei De Riccardis fino al 1436.
Il 5 dicembre 1456 un tremendo terremoto distrusse centinaia di piccoli e grandi paesi: dall’Aquila fino a Melfi, in provincia di Potenza. Morirono circa 40.000 persone. Anche le povere abitazioni di San Giacomo con la Chiesetta di San Pietro che si estendevano sul Colle delle Piane furono completamente distrutte. Si narra che solo poche famiglie si salvarono. Queste, trovandosi completamente sul lastrico, chiesero aiuto al Vescovo di Termoli: Duccio, a quel tempo anche Barone di San Giacomo nonché feudatario di tantissimi terreni dell’agro sangiacomese. Il Vescovo possedeva oltre a tanti terreni anche il Palazzo Baronale. Alcune famiglie furono alloggiate lì, altre scavarono delle grotte nelle vicinanze.
Nelle vicinanze c’era anche un’antica Chiesa corrispondente a quella attuale costruita sulle rovine di un’altra preesistente e nella quale si recavano i coloni che coltivavano i terreni del feudo della Mensa Vescovile. Quando ai sopravvissuti del terremoto si aggiunsero anche gli immigrati provenienti dalla Schiavonia, oggi Slavonia, che fuggivano dalle loro terre devastate dagli eserciti turchi, iniziarono le costruzioni delle prime case della nuova San Giacomo.